Mazzola Natale presidente Cittadella

Natale Mazzola, primo presidente del Cittadella, rimasto in carico dal 1945 al 1948.

Settantacinque anni dopo, il sogno Cittadella prosegue. Cambiano i tempi, gli usi e i costumi, le regole del gioco ed anche gli insegnamenti, ma la passione per lo sport rimane intatta. Fedele a quel sogno visionario che nel luglio del 1945 portò 10 giovani comaschi scampati alla Seconda Guerra mondiale a fondare il club bianco arancio, anche oggi l’ASD Cittadella si propone di perseguire la crescita degli atleti e i successi di squadra lasciando che lo sport mantenga però la sua dimensione umana, di valore.

Oggi ASD Cittadella è divenuta una realtà calcistica affermata nella città di Como e ha saputo specializzarsi con il tempo nella formazione dei giovani calciatori. Dinamica e ricca di entusiasmo, la nostra società da tempo sta percorrendo un cammino di progressiva evoluzione, nel rispetto della politica dei piccoli passi, per farsi trovare pronta alle sfide del futuro.

Dalla Scuola calcio all’attività agonistica, per finire con la Juniores, cerchiamo di professare il concetto di crescita in amicizia. Ogni atleta è una persona, ognuno è diverso, ognuno merita attenzione, ognuno ha i propri tempi di maturazione. E così che affianchiamo i nostri ragazzi, chiedendo loro disponibilità, attenzione e rispetto, ma consepevoli di essere ogni giorno al loro servizio all’interno di un percorso formativo, sportivo ma soprattutto umano.

Oggi, con oltre 200 atleti “arruolati” nei nostri organici, uno staff tecnico che comprende 20 istruttori qualificati e una struttura dirigenziale composta da circa 20 persone, l’ASD Cittadella si prefigge di essere un partner fidato per le famiglie che scelgono di affidare a noi i loro figli e un interlocutore serio per le istituzioni e i partner commerciali del territorio. Nel 2011 prima e successivamente nel 2019 la società, il cui fulcro operativo è il centro sportivo di via Frigerio a Como, ha provveduto al rifacimento del campo a 7 in erba sintetica, adeguando la struttura anche con nuovi spogliatoi e adeguando al meglio la club house dove vengono accolte le famiglie.